V i g n a

Property

1 0 . 0 0 0 m ² d i V i g n a

I dieci ettari di vigna della Tenuta sono i veri protagonisti della fattoria di Caspri. La sua particolare posizione, la composizione del suolo ed il clima semi-continentale baciato dall’influsso marino, imprimono ad ogni grappolo d’uva un timbro unico e riconoscibile, un marchio di fabbrica capace di conferire ad ogni vino di Caspri un indimenticabile gusto.

vigna-fattoria-di-caspri

Benchè ora Caspri lo ricordi da vicino, questo non è sempre stato l’Eden che oggi vediamo. All’avvio di questa avventura, iniziata nel 2005, il terreno era arido e duro, povero di minerali e di qualsiasi sostanza adatta a sostenere un qualunque tipo di coltura.
E’ servita pazienza e una profonda conoscenza delle tecniche di agricoltura biodinamica per trasformare un suolo improduttivo in un florido appezzamento in cui si coltivano molte varietà di vitigni.

I vitigni sono quelli tradizionali di questa zona, quali Canaiolo, Ciliegiolo e Sangiovese per i rossi, Malvasia e Trebbiano per i bianchi. Negli ultimi anni abbiamo cercato di ampliare la nostra coltura sperimentando l’adattamento di vitigni differenti e non originari di questa zona della Toscana, come il Syrah, il Grenache ed il Pinot Nero, ottenendo sempre risultati notevoli.

I Vigneti di Caspri

L e v a r i e t à d e i n o s t r i v i t i g n i

vigna-fattoria-di-caspri

I Vitigni di Casperius

TERRITORI STORICI
Il valdarno aretino

U n a v a l l a t a d a r a c c o n t a r e

una-vallata-da-raccontare-caspri-casale

Caspri inizia la sua storia intorno al I secolo d.C., quando il terreno fu di proprietà del senatore Aelianus Casperius e da cui mutuò il nome. Del senatore sappiamo che fu prefetto del pretorio sotto gli imperatori Domiziano e Nerva. La presenza romana in questi luoghi è attestata dal recente ritrovamento di una parte della Cassia a poca distanza dal confine della tenuta. Successivamente si ritrova la Tenuta nei Catasti Leopoldini del 1821, i cui confini erano già molto simili a quelli odierni.
Passata di mano in mano nel corso di molte generazioni, è giunta quasi invariata fino al 2005, quando l’artista e collezionista svizzera Suzanne Syz, ne è diventata proprietaria.
Dal 2006 la tenuta è gestita da Bertrand Habsiger, noto winemaker alsaziano che qui è stato capace di creare dei vini biodinamici assolutamente unici, come il Luna Blu o il Poggio Cuccule.

una-vallata-da-raccontare-caspri-casale

Situata ai margini della regione del Chianti, la vallata gode di una posizione ideale per numerose colture. Il territorio, prevalentemente pianeggiante, fu a lungo proprietà del conte Bettino Ricasoli, figura politica di spicco del Regno d’Italia, amante ed innovatore del settore vitivinicolo in Toscana, al cui nome è legata la fama del celebre vino toscano.
E’ in questo lembo di terra che separa la vallata valdarnese dalla zona del Chianti in cui si trova la Tenuta della Fattoria di Caspri.

Sostenibilità

C o n s a p e v o l e z z a d e l l ' a m b i e n t e

Sin dall’inizio della nostra attività nel 2006 abbiamo deciso di praticare in tutta la Tenuta una viticoltura rispettosa dell’ambiente secondo i principi imposti dalla biodinamica. Le viti e i terreni sono curati con tisane e decotti a base di estratti vegetali che permettono lo sviluppo di un buon processo vegetativo e limitano lo sviluppo dei parassiti.
experiences

Restiamo in contatto!

La fattoria di Caspri è aperta su appuntamento per ricevere visitatori e rappresentati. Hai sentito parlare del nostro vino biodinamico e vorresti assaggiarlo? Fissa con noi un appuntamento e saremo felici di mostrarti l’azienda e la cantina.